Gaslighting narcisista: cos’è, come si manifesta e come affrontarlo

gaslighting narcisista

Il narcisismo è un disturbo della personalità che induce una persona a vivere la propria esistenza secondo dei parametri diversi e che raramente possono essere compresi agli occhi esterni.

In particolare, le caratteristiche del narcisista vengono fuori di fronte ai rapporti e alle relazioni umane. Questo spiega il motivo per cui instaurare una relazione amorosa con un narcisista è molto complesso e, per certi versi, anche pericoloso.

Nella guida di oggi analizzeremo una delle tecniche che, solitamente, la maggior parte dei narcisisti mette in atto all’interno della propria relazione: il gaslighting narcisista. Prima di iniziare con la lettura, però, ti invito ad effettuare questo rapido test, che ti aiuterà a comprendere se l’uomo per cui sei giunta su questo articolo sia effettivamente un narcisista:

Scopri se lui è un narcisista

Gaslighting narcisista: ecco di che cosa si tratta

Il gaslighting è una tecnica manipolatoria che, solitamente, viene messa in atto da persone affette da disturbi della personalità. In particolare, sono i manipolatori, i narcisisti e talvolta anche le persone aggressive che fanno affidamento a questa strategia maligna.

Nella sede di oggi, però, ne parleremo solo in relazione ai narcisisti, come anticipato nell’introduzione. Come prima cosa, il gaslighting narcisista è una tecnica che sussegue la fase del love bombing, durante la quale il narcisista si mostra presente, dolce e premuroso.

In buona sostanza, si atteggia in modo che la sua vittima possa innamorarsi di lui. Dopodiché, ecco che, nella maggior parte dei casi, si evidenzia la fase del gaslighting narcisista. L’obiettivo principale di questa tecnica manipolativa è quello di provocare agli occhi della vittima una distorsione della realtà.

In questo modo, non solo si convince di aver bisogno del narcisista nella sua vita, ma ne diventa “dipendente”. Il gaslighting, infatti, si basa sulla nascita di un forte senso di colpa che non lascia alternativa alla vittima se non quella di “inginocchiarsi” di fronte alle sue presunte mancanze.

La strategia per difendersi dall’uomo narcisista, sedurlo, riconquistarlo o liberarsi definitivamente da lui

Gaslighting narcisista: come si manifesta?

I modi in cui una persona può fare gaslighting sono molteplici, ma solitamente si inizia dalle piccole cose della quotidianità. Il significato del termine stesso, infatti, rimanda ad un film degli anni ’40 in cui l’uomo della coppia tenta di far perdere la testa alla propria compagna attraverso dei cambiamenti all’interno della loro vita domestica.

In particolare, l’autore si concentra sul cambio dell’intensità delle lampade a gas, da cui il nome Gaslighting. Nel caso dei narcisisti, però, questa tecnica manipolativa si basa sull’induzione della vittima a credere che lei sia colpevole di ciò che viene comunicato dal narcisista.

narcisismo gaslighting

Quest’ultimo, in sostanza, dopo averla fatta innamorare, inizia a sottolineare delle mancanze e degli errori per i quali, la vittima, si ritrova a sentirsi in colpa. E qui, il narcisista ha già ottenuto quel che cercava.

Difatti, nel momento in cui la vittima si addossa le colpe di ciò che non va all’interno della relazione, ecco che scatta quella sorta di sottomissione alle manipolazioni del narcisista. Il gaslighting narcisista, quindi, ha lo scopo primario di indurre la vittima a perdere la propria autostima, fiducia in se stessa e credibilità, così che possa essere condizionabile e soggetta alle manipolazioni narcisistiche.

Gaslighting narcisista: i campanelli d’allarme

Fino ad ora abbiamo capito che questa tecnica manipolativa ha lo scopo di annientare la personalità della vittima e di fare in modo che possa sentirsi in colpa per cose che, letteralmente, non esistono.

Nella teoria, queste affermazioni possono avere un senso, ma come riconoscere quando un narcisista sta facendo gaslighting? Bhe’, diciamo che ci sono soprattutto delle frasi, delle affermazioni che potrebbero aiutarti a rendertene conto.

La più comune, stando anche a quanto affermato da diversi psicologi, è: “Quando le cose non vanno, noi non comunichiamo“. Apparentemente potrebbe sembrare un buon segno, un segno che evidenzia la volontà del narcisista di migliorare la situazione in cui si trova la coppia.

In realtà, però, lo scopo primario è quello di sottintendere che “Sei tu che non comunichi, tu che non parli, tu che non mi racconti le tue esigenze, tu che non dici nulla a riguardo”.

gaslighting narcisismo

In altre parole, è colpa della vittima. Un altro campanello d’allarme è quando, dopo la fase di umiliazione o denigrazione, il narcisista afferma “Ma in fin dei conti l’ho fatto per il tuo bene“.

In questo senso, lui si “offre” come salvatore, come colui che si è preso la briga di prendersi cura della sua vittima. Allo stesso tempo, e questo forse è uno dei sintomi più evidenti del gaslighting narcisista, è quando lui afferma “Sei isterica, sei stressata, forse stai cadendo in depressione“.

Lui, in sostanza, si mette nella condizione di poter enunciare dei sintomi di malessere alla sua vittima, facendola passare per una persona che non sta molto bene. Più in generale, ecco alcune delle frasi che il narcisista potrebbe utilizzare durante la fase di gaslighting:

  • Se ho detto qualcosa di sbagliato mi scuso” – Frase che solitamente viene detta dopo conversazioni basate su insulti e parole poco piacevoli;
  • Non sono arrabbiato con te, sono solo molto deluso dal tuo atteggiamento” – Lo scopo è quello di amplificare il senso di colpa della vittima;
  • Rivanghi sempre il passato, non lo lasci andare” – Anche se parliamo del giorno prima o di una settimana fa;
  • Non ero in me stesso quando ho detto quelle cose, stavo vivendo un momento di stress“;
  • Non è così, non è quello che pensi, non è come credi“.

Gli effetti del gaslighting narcisista

A questo punto diventa importante capire quali sono le conseguenze a cui è esposta la vittima di gaslighting narcisista. Come abbiamo potuto capire, gli effetti interessano anche il rapporto con il manipolatore, ma soprattutto la vittima in sé:

  • Riduzione o perdita dell’autostima e della fiducia in se stessi;
  • Messa in discussione delle proprie decisioni e delle proprie volontà;
  • Rapporto basato sulla dipendenza emotiva con il narcisista;
  • Forte senso di colpa che cresce di fronte alle accuse del narcisista;
  • Incapacità di razionalizzare e riprendere il controllo della propria vita;
  • Convincersi di avere delle mancanze o dei problemi mentali.

Come dicevamo, d’altronde, lo scopo del narcisista che fa gaslighting è proprio questo: indurre la vittima a credere di essere sbagliata.

Come uscire dal gaslighting narcisista?

Mi rendo conto che le informazioni che hai letto sino ad ora non siano né piacevoli né facili da accettare, specie se nella tua vita c’è un narcisista. Ecco perché, se credi di ritrovarti in questo circolo vizioso, devi trovare la forza di uscirne.

narcisista gaslighting

Il narcisista ha potere su di te perché fino ad oggi tu glielo hai concesso, ma non è detto che le cose debbano rimanere tali. La prima cosa da fare, dunque, è riappropriarti della tua razionalità.

Questo è l’unico modo per poter vedere le cose dalla giusta prospettiva e cessare di vivere in quel logorante senso di colpa. Accetta che non tutto quello che non va della vostra relazione sia causa tua, perché non lo è!

Le parole del narcisista sono dette appositamente per indurti a diventare “ossessionata” da lui, ma se troverai la forza di capire che si tratta di una tecnica manipolativa a tutti gli effetti, avrai già fatto gran parte del lavoro.

Allo stesso tempo, cerca di non isolarti e, piuttosto, se lo ritieni necessario, parla con qualcuno che possa aiutarti. Superare gli effetti del gaslighting narcisista non è semplice, e non c’è niente di male nel non volerlo affrontare da soli.

Tuttavia, se credi che la tua vita, la tua felicità e la tua quotidianità siano minate dalla presenza del narcisista nella tua vita, forse dovresti considerare l’idea di chiudere il rapporto.

Come ho potuto spiegare in diverse guide, il narcisista non si rende conto di essere affetto da questa patologia. Pertanto, cercare di aiutarlo o provare a salvare la relazione è davvero molto difficile, specie se, ad oggi, tu devi pensare a salvare te stessa.

P.S. Se ti interessa approfondire la psicologia del narcisista ed il suo funzionamento all’interno delle relazioni di coppia, ti invito a leggere il manuale avanzato “L’Antidoto Al Narcisista“, che ti spiega tutti i trucchi per rendere inoffensivo un uomo con tali caratteristiche, e per farlo investire maggiormente nella vostra relazione. Lo trovi qui.

La strategia per difendersi dall’uomo narcisista, sedurlo, riconquistarlo o liberarsi definitivamente da lui