Penso ancora al mio ex, che cosa significa? Le opzioni possibili

Penso ancora al mio ex

Pensare all’ex è una situazione in cui, solitamente, si ritrova la donna che ha scelto di far finire la relazione. Al contrario, infatti, saresti capitata su un articolo del tipo “Mi ha lasciata e sto soffrendo”, oppure “Mi ha lasciata e non riesco a smettere di pensarlo”.

Invece, queste cinque paroline “Penso ancora al mio ex” la dicono lunga sul come sia finita la vostra relazione. Poi, certo, nessuno tranne te può sapere come siano andate realmente le cose…

Ad ogni modo, sono certo che, quando avrai terminato questa lettura, avrai le idee un po’ più chiare sia sulla natura dei tuoi pensieri, sia su quello che potresti fare. Difatti, il mio obiettivo è aiutarti a fare chiarezza per capire cos’è che desideri realmente.

Prima di cominciare, però, ti chiedo 2 minuti del tuo tempo per capire come hai gestito la tua delusione d’amore sino ad oggi:

Come stai affrontando la delusione d’amore?

Pensare all’ex: psicologia

Ritrovarsi a pensare all’ex è una situazione che capita molto più spesso di quello che credi. Gli ex, d’altro canto, hanno fatto parte della nostra vita, ricoprendo un ruolo sempre in qualche modo importante, a volte fondamentale.

Quindi in generale, ripensare al tuo passato o al tuo ex non è qualcosa che dovresti vivere male o con angoscia. Si tratta di un fenomeno del tutto normale, forse inevitabile, che capita ad ogni uomo o donna sulla faccia della terra, senza distinzioni.

pensare all'ex psicologia

Poi, certo, tutto dipende da quali sono le emozioni che provi quando la tua mente viaggia indietro nel tempo. Se è un “viaggio” che vivi male, con tristezza o malinconia, allora diciamo che il fatto di pensare ancora al tuo ex potrebbe nascondere qualcosa in più di una semplice nostalgia dei tempi passati, e potrebbe anche diventare una situazione psicologicamente pesante o addirittura distruttiva per te.

Se il tuo ex è ancora oggetto dei tuoi pensieri, del tuo amore e dei tuoi desideri, allora il fatto di pensarlo è di per sé poco “produttivo” e, dall’altra parte, molto distruttivo per te stessa. In questo caso, dovresti piuttosto iniziare a chiederti cos’è che davvero vuoi, quale direzione prendere: cercare di riconquistarlo o impegnarsi per dimenticarlo?

L’atto di pensare al tuo ex deve essere rilassato e spensierato, non una tortura… È un pensiero che non deve toglierti tempo, energie, speranze o felicità.

Se lo ricordi come parte integrante del tuo passato e come un’esperienza indelebile, non hai nulla di cui preoccuparti. Se invece capisci che questo pensiero ti tormenta, ti fa rimanere intrappolata nel passato e nasconde dei sentimenti molto più profondi, allora dovresti correre ai ripari.

Penso al mio ex che ho lasciato

Questa è una delle situazioni in cui ti potresti ritrovare: hai lasciato il tuo ex e ora ti ritrovi spesso e volentieri a pensarlo. Anche in questo caso, però, non dovresti giungere a conclusioni troppo affrettate.

D’altronde, il fatto che sia stata tu a decidere di far finire la relazione non significa che tu non possa soffrire. Insomma, anche tu hai un lato umano, no? Come ho spiegato in questa guida, infatti, anche chi lascia soffre.

Pertanto, è del tutto lecito che, ogni tanto, la malinconia o la tristezza vengano a bussare alla tua porta. Il problema vero, infatti, non è questo. Il problema è il rischio che corri nel veder traballare la decisione che hai preso a fronte di queste sensazioni:

Se lo penso, se sono triste o se mi manca, allora ho fatto male a lasciarlo

No, sbagliato. Questi pensieri li ha la maggior parte delle donne e, per quanto comprensibili, hanno radici marce. Il discorso è semplice: anche se sei stata tu a lasciare il tuo ex, devi accettare che, comunque, anche a te spetta una parte di dolore.

penso al mio ex che ho lasciato

Questo, però, non significa che devi mettere in discussione la tua decisione. Quando ti capitano questi momenti, ciò che ti consiglio di fare è di ripensare uno ad uno i motivi per i quali hai scelto di separare le vostre strade.

Questo ti aiuterà a rimanere coerente con la decisione che hai preso, ma soprattutto ti permetterà di guardare le cose con oggettività, evitando di lasciare tutto in mano alla nostalgia, alla tristezza e ai dubbi.

Sapevi anche tu che sarebbe stata dura, eppure hai comunque scelto questa strada. Ciò che devi fare, quindi, è ricordarti e ripeterti i motivi che ti hanno condotta qui.

Oltre a questo, che sono certo ti sarà di aiuto, puoi affidarti anche alle tecniche riportate all’interno del manuale Ricominciare Dopo Una Delusione D’Amore, pensato per aiutarti a superare questo momento fatto di debolezze, dolore, tristezza e mancanza di prospettiva.

Scopri il metodo e le migliori tecniche per smettere di soffrire per amore, dimenticare velocemente l’ex e ricostruire una vita stupenda

Penso ancora al mio ex: che cosa significa?

Il fatto di pensare ai motivi e alle cause che ti hanno portata a lasciare il tuo ex è un ottimo aiuto quando la tristezza o la malinconia si fanno sentire. Tuttavia, non possiamo neanche parlarne come se fosse la soluzione ad ogni male, perché non lo è.

Difatti, se sei giunta ad un punto in cui pensi spesso al tuo ex, ti sei dimenticata i motivi per cui vi siete allontanati, o credi che ad oggi siano futili, allora forse dovresti considerare l’idea di metterti a riflettere con calma.

In queste circostanze, infatti, pensare all’ex è sintomo del fatto che non sei più convinta di aver preso la decisione giusta per te stessa e per la vostra relazione. Ecco perché, molto probabilmente, quando lo pensi senti che c’è “qualcosa che non quadra”.

Sbagliare è umano ed è possibile che, ad oggi, tu ti stia rendendo conto di aver preso una scelta affrettata o del tutto sbagliata. Questa però è una conclusione a cui devi giungere a seguito di un ragionamento razionale e consapevole, e non solo a fronte del fatto che pensi ancora al tuo ex!

In poche parole, se stai pensando di volerci riprovare, i motivi devono essere chiari, razionali e compresi, e non trascinati da un miscuglio di pensieri o emozioni negative, o ancora peggio dall’incapacità di rimanere da sola.

Se sei davvero convinta di voler dare un’altra possibilità alla vostra relazione, quello che posso fare per te è consigliarti la lettura di un manuale completamente diverso rispetto al precedente: Il Codice Della Riconquista.

Parliamo del libro più autorevole in Italia su come riconquistare un ex: ecco perché te lo sto presentando. Se senti che questa è la tua strada, buttatici senza troppo indugio, ma fallo nel modo migliore e più efficace possibile:

Penso sempre al mio ex: conclusioni

Ma allora come capire cosa fare? Come capire se è giusto fare un passo indietro, oppure andare avanti senza esitazione, anche se ancora si sta pensando intensamente al proprio ex?

Quello che vorrei ti fosse chiaro è che a tutti capita di ripensare al proprio passato. Il fatto è come ci si sente quando si rivolge lo sguardo indietro, perché in fin dei conti, la quotidianità è anche il risultato delle scelte che sono state prese nel corso del tempo.

Dunque, per poter essere in pace con se stessi è importante vivere in armonia con quelle scelte, e non portarle sulla schiena come fossero una croce.

Per capire se i tuoi pensieri riguardo l’ex rientrano nella normalità, oppure dovresti fare qualcosa al riguardo, ti invito a porti le seguenti domande:

  • Quali sensazioni o emozioni provi quando lo ripensi?
  • C’è qualcosa di cui ti penti e che vorresti cambiare?
  • Ripensi a lui come a un bel ricordo, oppure provi un forte dolore?
  • I motivi per cui vi siete lasciati ti sono ancora chiari?

Questi quattro punti ti aiuteranno a fare chiarezza e a non commettere errori. Poi, una volta che avrai “tirato le somme”, il mio consiglio è sempre quello di seguire un piano prestabilito, chiaro ed efficace:

Iscriviti Al Percorso Gratuito Via Mail Per Smettere Di Soffrire Per Amore e Guarire Il Tuo Cuore Infranto