Perché si tradisce e non si lascia: motivazioni, psicologia e rimedi

perché si tradisce e non si lascia

Perché si tradisce e non si lascia? Cosa spinge a tradire anche quando si ama? Perché la moglie tradita non lascia il marito? Come convivere con un marito che tradisce?

Tali quesiti affollano la mente di molte persone e trovare delle risposte è difficile. Del resto, le motivazioni che portano al tradimento sono diverse e la situazione diventa ancora più complicata quando chi è infedele non lascia la partner.

Per fare chiarezza ed aiutarti nel caso tu abbia a che fare con un partner traditore, di seguito spiegheremo perché si tradisce e non si lascia, analizzando le motivazioni che spingono a mettere in atto un comportamento così ambiguo e spesso scorretto.

Invece, se non sei ancora certa di essere vittima di un tradimento e vuoi scoprire la verità, attiva subito mSpy. Si tratta di un’applicazione spia che ti permetterà di conoscere tutte le azioni che il tuo partner compie col suo telefono. Scopri di più cliccando qui.

mSpy è l’app che ti permette di scoprire quando e con chi lui sta parlando su Facebook, Instagram e WhatsApp.

Perché si tradisce e non si lascia: principali motivi

Analizziamo tutte le possibili motivazioni che portano una persona a tradire senza lasciare il tetto coniugale o troncare la relazione. Ovviamente, sono adattabili ad entrambi i sessi.

1. Non si vuole stravolgere i propri equilibri

Questa motivazione è una delle più vili, ma purtroppo anche una delle più comuni. Infatti, sono tante le persone che cercano nuovi stimoli tradendo il proprio partner, senza però avere la minima intenzione di rinunciare alla stabilità che viene garantita dalla loro relazione ufficiale.

In casi come questi, la persona che tradisce molto probabilmente prova anche dei sentimenti positivi per chi ha al suo fianco, ma si sente comunque in diritto di concedersi una scappatella di tanto in tanto: magari mentre la moglie cucina a casa per lui o il marito fa gli straordinari per pagare il nuovo mutuo.

perché si tradisce e non si lascia

Infatti, lasciare il partner significherebbe fare un salto verso l’ignoto, rinunciare alla stabilità economica, perdere privilegi sociali e stravolgere le proprie abitudini ed i propri equilibri.

Chi tradisce, quindi, molto spesso decide di continuare ad avere una vita parallela senza rivelare nulla alla moglie o al marito. In questo modo, potrà continuare a godere della ventata di novità portata dall’amante, senza la necessità di cancellare o perdere ciò che aveva precedentemente costruito insieme alla partner ufficiale.

2. Si ha una personalità disturbata

Questa invece, è una delle situazioni più delicate, perché potrebbe essere legata a problemi ancora più gravi del tradimento stesso. Infatti, quando alla base del tradire senza lasciare c’è una personalità disturbata, il più delle volte si entra nel campo delle relazioni tossiche.

perché si tradisce e non si lascia

Infatti, potrebbe trattarsi di un traditore seriale, che va con altre donne solo per il piacere di farlo, oppure a causa della sua educazione (magari i suoi genitori si tradivano a vicenda). Sia come sia, per lui non c’è alcun problema nel concedersi esperienze al di fuori della vita di coppia, anzi è un comportamento normale.

Se già questo sembra una pessima situazione, sappi che c’è di peggio: il traditore dipendente. Si definisce così chi (uomo o donna) non può fare a meno di tradire il partner. In questo caso abbiamo a che fare con un vero e proprio disturbo psicologico e dell’affettività, che purtroppo al giorno d’oggi risulta essere sempre più comune.

Per finire, abbiamo il caso delle relazioni con un uomo narcisista, il quale per sua natura tende a tradire ripetutamente la propria donna ed a mettere in atto diversi tipi di manipolazioni nei suoi confronti, senza doverla necessariamente lasciare.

Per capire se hai a che fare con un partner narcisista, ti invito ad effettuare il test online qui di seguito, che in due minuti ti darà una risposta chiara.

Scopri se lui è un narcisista

3. Il coniuge appaga solo alcuni bisogni

In una coppia, nonostante i sentimenti provati siano forti e sinceri, può accadere che uno dei due senta il bisogno di tradire per colmare alcuni vuoti che con il tempo si vengono a formare. Del resto, non esiste la storia d’amore perfetta, ed alcuni bisogni possono rimanere insoddisfatti, soprattutto quando si sta già insieme da anni.

Ad esempio, un uomo potrebbe andare in cerca di altre partner (di solito occasionali) per soddisfare certe necessità sessuali alle quali la moglie o la fidanzata si è sempre opposta, oppure per vivere una nuova passione, se il letto coniugale si è “raffreddato”.

Ma non si tratta solo di sesso. A volte una persona può essere spinta a tradire perché la partner fa mancare il supporto piscologico, magari durante un periodo di forte stress.

Anche in questo caso, il tradimento viene taciuto perché chi lo commette non ha nessuna intenzione di rompere il suo rapporto stabile. Del resto, il traditore è andato a cercare un’amante solamente per riempire alcuni vuoti, e non per sostituire la partner ufficiale.

4. Non si vuole ferire il partner

Un’altra possibile motivazione che spiega perché si tradisce e non si lascia è la paura di ferire il partner rivelando tutta la verità.

Bisogna ricordare che non sempre abbiamo a che fare con traditori seriali e senza scrupoli: esistono anche dei traditori empatici, che non vorrebbero in alcun modo ferire la persona con cui hanno trascorso anni importanti della propria vita.

Spesso tale comportamento è collegato ad un tradimento occasionale, forse unico. Per tale motivo si sceglie di non rivelarlo evitando di far soffrire la partner, e soprattutto rischiare di far terminare la propria relazione.

perché si tradisce e non si lascia

Altro caso in cui si tradisce ma si tace è quando si tratta di una relazione parallela che potrebbe prendere il posto di quella ufficiale. Qui la volontà di terminare la relazione esiste, ciò che manca è il coraggio di rivelare la verità, con tutte le conseguenze, complicazioni e sofferenze che seguiranno.

Per finire, è bene ricordare che la scelta di continuare a vivere una vita parallela con l’amante e senza lasciare il coniuge può essere legata al fatto che in tale dinamica sono coinvolte altre persone. Un esempio su tutti sono i figli che, soprattutto se molto piccoli, ne pagherebbero le conseguenze.

5. L’amante non è una prospettiva sicura

Purtroppo, non tutte le persone che tradiscono hanno una personalità così sensibile. Alcuni fanno i propri comodi e tacciono non per i troppi scrupoli, ma perché la terza persona non dà troppe garanzie.

Infatti, potrebbe verificarsi la situazione in cui il traditore abbia tutte le intenzioni di lasciare il partner, ma chi sta frequentando non gli offre le basi per costruire un rapporto sicuro.

In tale contesto è più conveniente per il traditore non lasciare la partner fissa e nel frattempo godersi un piacevole passatempo.

6. Si è indecisi su cosa fare

Chiudiamo questa lista di motivazioni che spiegano perché si tradisce e non si lascia con qualcosa di banale, ma che non andrebbe mai sottovalutato. Ovvero: la persona che sta commettendo il tradimento non è ancora sicura delle sue scelte.

perché si tradisce e non si lascia

Ciò avviene soprattutto quando la relazione con l’amante è iniziata da poco e non si hanno ancora elementi a sufficienza per stabilire se questa possa essere davvero la persona giusta con cui stare insieme ufficialmente.

Altro caso simile si ha quando si prova una forte passione nei confronti dell’amante, ma anche dei sentimenti verso la partner ufficiale. Quindi, si è autenticamente indecisi su chi scegliere.

In entrambi i casi, chi tradisce non sa ancora se questa azione sarà un avvenimento estemporaneo o meno. Nel dubbio, preferisce tenere la bocca chiusa, continuando a godere di tutti i benefici legati all’avere due partner allo stesso tempo.

Perché la moglie tradita non lascia il marito

Abbiamo visto quali sono le motivazioni che portano un coniuge infedele a continuare una relazione. Adesso è tempo di analizzare la situazione da un altro punto di vista: perché la moglie tradita non lascia il marito?

Le motivazioni che portano una donna a comportarsi in tale modo sono per lo più legate alla paura di perdere la stabilità ottenuta tramite la vita di coppia. Che questa sia sociale, economica e/o affettiva, alla fine non fa molta differenza.

Altre volte invece, la volontà della donna di restare insieme al marito infedele, è da accreditare a possibili valori sociali e religiosi. Valori dove il divorzio e la separazione sono viste come azioni scandalose. Ciò vale anche quando si ha tutto il diritto di andare via di casa (o di cacciare il marito).

In ultimo ci sono le donne che seppur tradite non lasciano il marito perché di mezzo ci andrebbero anche i figli.

Così, con l’intenzione di evitare sofferenze ai bambini, si viene a formare un equilibrio assurdo, dove il partner continua a tradire senza lasciare la moglie mentre quest’ultima sopporta tutto, senza trovare il coraggio di chiudere la relazione.

Mio marito mi tradisce ma non mi lascia: cosa fare?

Concludiamo questo articolo spiegando come si deve comportare una donna quando è consapevole di essere tradita dal marito. Questo ti permetterà di gestire meglio la situazione, riportando un po’ di serenità nella tua vita.

La prima cosa che devi fare è raccogliere prove della condotta infedele di tuo marito. Ciò ti ritornerà molto utile in diverse situazioni. Prima tra tutte quella in cui affronterete una separazione o un divorzio.

Inoltre, avere le prove che tuo marito ti ha davvero tradita ti permetterà di evitare problemi se lui dovesse avanzare delle rimostranze nei tuoi confronti, magari parlando con figli, familiari ed amici.

Uno dei metodi più pratici per ottenere le tue prove è accedere alle informazioni (chat, contatti, foto etc…) presenti sul telefono di tuo marito. Per raggiungere tale scopo ti consiglio di utilizzare mSpy, la migliore applicazione per mettere sotto controllo un cellulare e di conseguenza scoprire un tradimento.

mSpy è l’app che ti permette di scoprire quando e con chi lui sta parlando su Facebook, Instagram e WhatsApp.

Altra cosa che devi fare è rilassarti ed iniziare a pensare a te stessa. Esci di più, cerca il supporto di amiche, amici ed altre persone care. Inoltre, se dovessi fare qualche nuova conoscenza, non farti scrupoli.

Allo stesso modo, se hai la possibilità, riempi le tue giornate con diverse attività, magari iniziando qualcosa di mai provato. Ciò ti permetterà di distrarti, trovare nuove passioni e soprattutto non dare più peso ai tradimenti del tuo partner.

In ultimo, ti consiglio di leggere l’ebook di Elizabeth Wilson Scopri se lui ti tradisce e con chi. Si tratta di un manuale famoso, soprattutto per coloro che hanno bisogno di scoprire un tradimento. Tuttavia il suo potenziale è molto più esteso.

Infatti, leggendo potrai approfondire le tue conoscenze riguardo la psicologia del tradimento maschile. Inoltre, compreso nel prezzo ci sono anche 2 e-book in regalo.

Uno di questi si chiama “Come salvare il tuo matrimonio“, che nel tuo caso risulta essere molto importante, perché i suoi contenuti ti permetteranno di fare chiarezza nella tua mente, aiutandoti a capire come proseguire con la tua vita: chiudere questa relazione oppure provare a salvarla.

5/5

Scopri Se Lui Ti Tradisce E Con Chi è Il metodo step by step per scoprire in meno di 7 giorni se il tuo uomo ti tradisce, identificare la sua amante e smascherare tradimenti passati.

Bene mia cara lettrice, anche questo articolo in cui abbiamo visto perché si tradisce e non si lascia è giunto al termine. Ti ringrazio per essere arrivata fino qui e ti auguro buona fortuna per il futuro.

4.2/5 - (9 votes)